Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Dalmazia: una visita al parco nazionale di Krka

Dalmazia: una visita al parco nazionale di Krka
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Devo ammetterlo: questa era la visita che più aspettavo di tutto il viaggio in Dalmazia, come è stata anche la visita che più mi ha delusa tra tutte quelle che sono riuscita a fare durante la vacanza. Ma andiamo con ordine, perché il parco è comunque un posto splendido sicuramente da visitare, iniziando da quelle che secondo me sono le informazioni utili da sapere prima di una visita.
Krka national park Dove si trova: lungo il fiume Krka (ovviamente!). L’entrata principale, a Lozovac, si trova a 20 minuti di macchina da Sibenico e circa 1 ora e 20 da Spalato.
Come arrivare: potete scegliere di andare in macchina e usufruire del grandissimo parcheggio che sicuramente si trova all’entrata principale di Lozovac (dal sito ufficiale risultano dei bus di collegamento da questo parcheggio all’inizio del percorso pedonale). In alternativa potete scegliere tra le tantissime offerte di transfer organizzati. Se scegliete per questa seconda opzione, come (purtroppo) ho fatto io, tenete conto che molti transfer organizzati aggiungono una visita a Sibenico che vi farà arrivare al parco in tardissima mattinata.
Krka national park Costo del biglietto: se comprato in loco costa 200 corone. Se andate con transfer organizzato lo pagherete 145 kune (più 5 che andranno all’agenzia). In caso di transfer organizzato, con sosta in altro luogo, il tutto vi costerà all’incira 350 kune a persona (comprensive dei 150 per il biglietto del parco).
Scoprire il parco: esiste un percorso pedonale, che si percorre in circa 2 ore senza considerare eventuali pause. Per fare il bagno esiste un’area preposta, di cui si trova la foto in tutte le guide e che tutti cercano una volta giunti al parco: bisogna tenere in considerazione, però, che tutti vengono al parco anche e soprattutto per farsi il bagno qui e quindi lo troverete molto affollato.
Gite in barca: il parco è enorme, in un giorno solo probabilmente è quasi impossibile vederlo tutto, e in diversi punti del parco partono diversi tour in barca, che permettono di arrivare a diversi luoghi d’interesse
Krka national park dell’area stessa. Pausa pranzo: accanto all’area dove è consentito fermarsi e fare il bagno, vi è un ristorante dove è possibile fermarsi e mangiare. Il cibo era buono e il costo abbastanza contenuto. Poco distate ci sono dei bagni (i primi che abbiamo incontrato dopo più di metà del percorso pedonale): sono a pagamento (5 kune a persona, come tutti quelli presenti nel parco) e la fila per quello delle donne era decisamente lunga nonostante ci fossero 4 o 5 toilette. Comunque, anche se era ora di pranzo e vi era un affollamento notevole, li ho trovati puliti. Perché è stata la gita che più mi ha delusa di tutto il viaggio? Il motivo è semplicemente uno: la quantità spropositata di persone che si riversa al suo interno, tutta nello stesso momento e lungo un medesimo percorso obligato lungo una passerella che indica il percorso pedonale da seguire. Questo significa ritrovarsi in un fiume di persone che avanza molto compatto, che in alcuni tratti non aiuta a “capire” dove ci si trova o a godersi la bellezza di ciò che ci circonda in quel momento; fermarsi a fare delle foto diventa molto difficile, quasi impossibile, spesso è meglio scendere dalla passerella tenendo bene a mente che poi potrebbe essere difficile risalire per poter continuare il giro.
Krka national park Il mio consiglio per evitare tutto ciò? Arrivare la mattina presto, all’apertura, e godersi il parco prima che arrivi la folla circa a metà mattinata. Per poterlo fare, poichè nella stagione estiva non è consentito entrare con la propria auto, sappiate che potete usufruire di collegamenti interni al parco stesso:
– dall’ingresso di Skradin un battello conduce fino all’entrata del parco Krka (orario dalle 8 alle 16).
– dall’entrata Lozovac, ingresso principale per gli autobus turistici (orario dalle 8 alle 16), viene organizzato il trasporto per singoli viaggiatori o autobus turistici. Il costo del biglietto varia a seconda del periodo (30 kune a gennaio, febbraio, novembre e dicembre; 90 kune a marzo, aprile, maggio e ottobre; o 110kune da giugno a settembre). (trovate tutte le informazioni sul sito croazia.info).
Krka national park Cosa vedere all’interno del parco, oltre la bellissima natura e le sue cascate? Molti luoghi sicuramente pieni di storia! Sulle sponde del fiume si trovano le rovine di alcune fortezze medievali del quattordicesimo secolo (Kamick, Trosenj, Necven, Bogocin e Kljucica). A Carigradska Draga, invece, si trova il Monastero del Santo Arcangelo. Infine, vi sono anche il sito archeologico di Burnum e il monastero Krka. Tempistiche per la visita? Per un giro “conoscitivo” vi basta una giornata, soprattutto se non vi interessa vedere tutto e arrivate presto la mattina. Per un giro più approfondito, che vi porta a scoprire la vasta area del parco (e i suoi gioielli “nascosti”), vi consiglio di informarvi riguardo i due alberghi situati agli ingressi di  Skradin e Lozavac (per tutte le informazioni dettagliate vi rimando ancora al sito croazia.info.

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento


NEWSLETTER IN UN CLIC!
Iscriviti alla newsletter senza troppa difficoltà  :)