Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Paphos (Cipro): alcune informazioni utili

[THIS POST IN ENGLISH]

Pafo (Paphos) è antica città portuale che si trova all’estremità occidentale di Cipro. Possiamo dire che la città è composta da due “sottocittà” (passatemi il termine): Paphos alta e Kato Paphos, la “città bassa”.
Kato Paphos è la parte dove si trova il porto, con una larga zona che di sera è pedonale e dove si trovano tutti i locali più turistici, la spiaggia comunale (in questo post vi parlo di alcune spiagge della zona dove sono stata), la maggior parte dei resti delle antiche civiltà e le due stazioni degli autobus principali di Paphos.

Le stazioni degli autobus sono quella di “Harbor” che si trova, appunto, al porto e quella di Karavella. Da entrambe partono gli autobus che girano all’interno di Paphos e quelli per le spiagge (equamente, o quasi, divisi tra le due). Dalla stazione di Karavella partono anche gli autobus “intercity” per chi vuole andare a visitare altre città (ad esempio Nikosia) ed anno una tariffazione diversa.

Parliamo, quindi, dei biglietti dell’autobus: per quelli che girano nell’area di Paphos (quindi, ad esempio, quelli per le spiagge), potete scegliere tra il biglietto “one way” ad 1,5 € (ogni volta che cambiate autobus dovrete rifarlo), quello giornaliero a 5 euro e il biglietto settimanale che costa 15€. Il biglietto per una tratta notturna costa 2,5 euro. Giusto per completezza: il biglietto mensile costa 40 €.
Per quanto riguarda gli “intercity”, ho visto sul sito della compagnia che il prezzo dipende dalla tratta: per fare un esempio, per l’autobus che porta a Nicosia il biglietto “one way” costa 7 € (quindi al ritorno dovrete rifarlo) e quello giornaliero costa 13 € (vi lascio comunque il link alla lista dei prezzi).
Gli autobus sono sempre puntualissimi per quanto riguarda l’orario di partenza e io ho trovato alla stazione del porto un piccolo libricino con tutti gli orari degli autobus.

Alcuni posti sono, però, difficilmente raggiungibili semplicemente con gli autobus e avete, quindi, due alternative: una è quella di affittare una macchina in uno dei vari autonoleggi che si trovano in giro (ricordatevi che a Cipro si guida stando a sinistra, come a Londra: Cipro è stata una colonia inglese); l’altra è quella di rivolgervi ad una delle agenzie che si occupano di organizzare escursioni. Io ho provato la Ruslan Travel per andare sui Monti Trodos e non posso lamentarmi, la gita era organizzata bene; poi, per andare a visitare Famagosta e Ayia Napa sono andata con la Eos Tour: ammetto che a Famagosta ci siamo fermati molto poco per i miei gusti, soprattutto visto che la città si trova nella parte turca dell’isola e bisogna passare dei controlli doganali. Tra le due ho preferito la prima, ma tenete conto che ho provato solo uno dei loro tour, quindi potrei anche sbagliarmi 🙂

Potete trovare, lungo Poseidon Avenue, l’ufficio dell’Ente Turismo di Cipro che potrà fornirvi tutte le informazioni di cui avete bisogno ed anche varie cartine della zona 🙂

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento