Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Valencia

HERE THE TRANSLATION IN ENGLISH

Devo premettere che, dopo il giro fatto la scorsa estate, mi risulta difficile scegliere una città spagnola in particolare: sono rimasta affascinata da tutte quante quelle visitate.
Ora vorrei parlare di Valencia, che è stata la seconda tappa del tour spagnolo 2010. Ci siamo fermati solo due notti, quindi avevamo solo una giornata intera per poter girare.
Quindi, siccome siamo arrivati subito dopo pranzo, abbiamo sfruttato già il pomeriggio per girare lungo le strade del centro città. La mattina dopo ci siamo fatti un altro piccolo giro per la città e poi ci siamo fiondati alla città della scienza.
In sintesi, cosa c’è da vedere a Valencia? ovviamente parlo per la mia esperienza, basandomi su quello che ho letto sulla guida e ho poi visto una volta arrivata li.
Iniziamo con una capatina a Plaza de la Virgen che è il cuore della città. Li si trova il Palau de la Generalitat:uno dei palazzi più importanti della città, che oggi ospita il governo regionale. Ha uno stupendo cortile in pietra dove potete ammirare due caratteristiche scale che dirigono il visitatore alle varie camere. Molto bella la Salas Doradas decorata con un bellissimo soffitto e pavimentazione tipica Valenciana.Questo è però visitabile solo su appuntamento (ve l’ho riportato in quanto segnalato da diverse guide e siti internet)
Sempre nella piazza si trovano la Torre del Miquelete (simbolo della città) e la cattedrale de la Virgen de los Desamperados, la principale chiesa della città e sua chiesa simbolo. La statua della Vergine Maria è situata nell’altare ed è riccamente e incredibilmente adornata da fiori e candele.
Poco distanti si trovano la Torres de Serranos e il palacio di Benincarlò.
Da segnalare,poi, la Cattedrale di Valencia: le sue tre porte d’entrata presentano degli stili completamente differenti per via dei restauri subiti nei vari secoli: la ‘Puerta del Palaù’ è in stile romanico, l’entrata principale, la ‘Puerta de los Hierros’ è in stile Barocco del XVIII secolo e la ‘Puerta de los Apostoles’ è in stile gotico. Al suo interno ospita un calice che la leggenda rivendica essere il ‘Santo Graal’. Esso, secondo la leggenda, pare provenire da Gerusalemme nella sua via per il monastero di San Juan de la Peña ad Aragona. Aggiungiamo poi La Lonja, edificio civile in stile tardo-gotico costruito verso la fine del ‘400, è stato dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’umanità. Come ultima cosa c’è da segnalare assolutamente la Città delle Arti e Delle Scienze: racchiude diversi edifici tra cui l’Oceanografic, il Museo delle scienze e l’hemisferic. vi consiglio di perderci una giornata intera, anche due giorni se avete tempo a disposizione, al suo interno ci sono tante cose dietro a cui secondo me sia grandi che piccoli perderanno tanto tempo e ci si potranno divertire davvero molto!

Vi lascio qua sotto il video della nostra visita all’acquario (l’Oceanografic)

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento