Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Valencia: informazioni utili

Valencia: informazioni utili

Valencia mi ha stupita, molto, per la sua bellezza e il suo calore

Ci sono tornata a fine febbraio 2020, dopo 10 anni (mese più, mese meno) da quando ci ero andata appena dopo aver concluso gli studi. Mi ricordavo davvero poco della città, se non che era molto accogliente, calda e piena di vita! Con questo post “apro le danze” del racconto di questo viaggio, partendo da tutte le informazioni utili per un viaggio a Valencia raccolte durante il mio breve viaggio di un weekend (dal venerdì sera alla domenica sera).

Mezzi pubblici

La città ha un’ottima copertura di mezzi pubblici, tra autobus, tram e metropolitana. Ho girato per due giorni in lungo e in largo senza problemi, senza mai dover fare tratti a piedi molto lunghi.
Le linee della metropolitana sono 9, numerate appunto da 1 a 9, e due di queste arrivano dal centro città all’aeroporto (linea 3 e linea 5). Le fermate “Àngel Guimerà”, e “Colon” sono i due nodi di scambio principali nella zona del centro storico. Anche gli autobus e i tram hanno una ottima copertura della città, centro storico compreso.

metropolitana

I biglietti della metro li potete acquistare sia alle macchiette automatiche sia alle biglietterie con operatore: le prime le trovate in tutte le stazioni, le biglietterie con operatore solo nelle stazioni più grandi. Ricordate che le biglietterie automatiche non accettano sempre tutti i tagli di banconote.
La città è divisa in quattro zone e il costo del biglietto aumenta di conseguenza:
Corsa singola: 1,50€ per una zona (2,10€, 2,80€ e 3,90€ rispettivamente per 2, 3 o 4 zone);
Biglietto a/r: 2,90€ per una zona (e 4€, 5,30€ e 7,40€ rispettivamente per 2, 3 o 4 zone);
Bonometro (10 viaggi): 7,60€ per una zona (e 11€, 14,70€ e 14,70€ rispettivamente per 2, 3 o 4 zone);
Biglietto per l’aeroporto: 3,90€ (tariffato come se fosse nella zona 4);
NB: quando prendete il biglietto, si paga anche 1 euro per la carta, che è ricaricabile e quidi potrete poi riutilizzare.

Sul sito ufficiale dell’azienda che gestisce la metropolitana trovate tutte le informazioni utili di cui potreste avere bisogno. Dal sito potete anche scaricare una mappa della metropolitana.

Autobus e tram

Il biglietto per autobus e tram costa 1,50€, a tragitto. Ad alcune fermate dei tram ho visto le macchiette automatiche per l’acquisto dei biglietti; per l’autobus, invece, potete acquistarlo a bordo del bus stesso.

Tempi per gli spostamenti

L’aeroporto dista 20 minuti di metropolitana dal centro storico; la città delle arti e delle scienze 40 minuti circa di autobus. Parliamo quindi di tempistiche accettabili, soprattutto nel caso in cui si voglia andare a vedere musei e luoghi più fuori dal centro.

Costo della vita

Ho trovato una città dai costi decisamente abbordabili! Ci sono alloggi di ogni tipo. Tantissimi gli ostelli in giro per la città, molti anche in pieno centro, e anche gli hotel hanno (spesso, ma non sempre) prezzi più che abbordabili se si ha un budget ridotto.
Si trovano ristoranti e locali per tutti i gusti: da quello economico a quello super chic, passando per il mcdonald, e i locali più turistici. Quindi si può scegliere un locale diverso a sera senza intaccare troppo il budget che avete stanziato per la vostra vacanza in città. I musei hanno spesso biglietti dal prezzo irrisorio, 2 o 3 euro, e alcuni hanno l’ingresso gratuito in certi giorni (come accade in Italia, solitamente, la prima domenica del mese, per intenderci).

Valencia card

Ho avuto modo, durante il mio viaggio, di usufruire della Valencia Card, che mi è stata fornita direttamente dall’ente del turismo cittadino. Ne esistono tre tipologie: da 24 ore (15 euro), 48 ore (20 euro) e 72 ore (25 euro) e tutte e tre comprendono l’uso illimitato dei mezzi pubblici per tutta la loro durata.  Se la acquistate online e la ritirate in loco, viene applicato uno sconto del 10%  (card da 24 ore – 13,50€, card da 48 ore a 18€ e la card da 72 a 22,50€).
Sul sito dell’ente del turismo, nella sezione dedicata alla Valencia Card, potete trovare anche altre variazioni (ad esempio la card da 7 giorni che non comprende però i mezzi pubblici). Una volta che avete ordinato la carta, se lo avete fatto dal sito di Visit Valencia avete tre opzioni per il ritiro della stessa:

1) farvela spedire a casa (15€ i costi di spedizione);
2) farvela consegnare in hotel (3,40€);
3) ritirarla in uno degli uffici turistici cittadini (ritiro gratuito);

Io ho avuto modo di utilizzare la card da 48 ore comprensiva di mezzi pubblici. Il funzionamento è molto semplice: valida dalla prima volta che la usate, vi basta mostrarla alla cassa del museo (dove verrà passata su un lettore per controllarne la validità) e potrete usufruire dell’ingresso gratuito, dell’audioguida o quant’altro sia compreso per una specifica attrazione della città.
Comoda? Ovviamente si: si “abbattono” i tempi alla cassa dei musei, niente fila alle macchinette per i biglietti della metro e cosi via.
Conviene, in termini di costi? Come mi è capitato spesso di dire, in relazione a queste card, conviene in relazione al numero di musei e attrazioni che volete visitare. In che senso? Se non volete vedere alcun museo (caso estremo), ovviamente no; ma se come me volete vedere quanto più possibile della città, ovviamente il totale delle spese per gli ingressi ai musei inizia a farsi sostanzioso! Il totale “risparmiato” si fa poi più sostanzioso se si tiene conto anche del risparmio sui biglietti dei mezzi pubblici.

Come guida cartacea (devo sempre averne una con me) ho scelto la piccola guida di Valencia della Lonely Planet.



Booking.com

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento