Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Cimiteri di Londra

Cimiteri di Londra

Solo da qualche anno ho iniziato a visitare i cimiteri, luoghi che attirano turisti (da tempo, ormai). Nonostante inizialmente l’idea non mi attirasse, ora ammetto che i cimiteri di Londra meritino una visita (sia quelli monumentali che quelli più piccoli): che siano grandi o piccoli, nascosti e sconosciuti o famosi e visitati, quasi tutti nascondono storie e personaggi famosi. Quelli che sicuramente consiglio sono quattro.

Highgate Cemetery

Situato nel quartiere di Highgate (parte nord della città), venne aperto nel 1839 come parte di un piano di costruzione di sette grandi e moderni cimiteri fuori dal centro abitato di Londra (chiamati “Magnificent
Highgate cemetery Seven”). Oggi è inserito nel Registro dei parchi e giardini (National Register of Historic Parks and Gardens) di speciale interesse storico in Inghilterra dall’English Heritage. Il cimitero di Highgate è diviso in due parti, orientale ed occidentale, e vi sono sepolte circa 170.000 persone in circa 53.000 tombe. La parte ovest è quella più antica, costruita in stile vittoriano, ed è accessibile solo prendendo parte a visite guidate; la parte est, invece, è visitabile liberamente. Se vi interessano i tour “per tombe famose”, ad Highgate ne trovate diverse! Per fare solo alcuni esempi, potete trovare qui le sepolture di Karl Marx, Douglas Adams (riconoscibile dal portapenne davanti la lapide), George Elliot e Malcom McLaren (impresario, tra gli altri, dei Sex Pistol).
Piccola nota riguardo la parte ovest: Questa è accessibile solo tramite tour guidati in inglese, della durata di 70 minuti. I bambini possono partecipare dagli 8 anni in poi.
Sito Ufficiale: https://highgatecemetery.org Indirizzo: Swain’s Lane;
Biglietto d’ingresso:
Parte est: 4 sterline (gratis per i minori di 18 anni);
Parte ovest: Adulti 12 sterline; Bambini (8 – 17 anni) 6 sterline;
Orario d’apertura:
Parte Est (tutti i giorni tranne 25 e 26 dicembre)
Marzo – Ottobre 10:00 – 17:00
Novembre – Febbraio 10:00 – 16:00
Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura
Parte ovest
Lunedì – Venerdì: tour solitamente, alle 11:00 e alle 13:45. La prenotazione è obbligatoria (i biglietti vengono messi in vendita 5 settimane prima);
Sabato e domenica: Tour ogni mezz’ora dalle 10:30 alle 15:00 (16 da marzo Ottobre). Non è possibile prenotare e i biglietti vengono messi in vendita dalle 10:00.
Come arrivare: Archway station (Northern line, High Barnet branch). Dalla stazione della metro si arriva al cimitero o con un bus o con una camminata di 10 minuti;

Cimitero degli animali

Si trova ad Hyde park, vicino all’entrata di Victoria Gate. Non è assolutamente facile da trovare perché relativamente nascosto alla vista dalla vegetazione del parco.
Cimitero degli animali: volpe Io inizialmente l’ho cercato camminando all’interno del parco, con riferimento la casa del custode, ma ho capito che l’unico modo per almeno intravederlo è costeggiare il parco lungo la strada esterna. Questo piccolo cimitero nasce nel 1881, quando dei bambini che abitavano nella vicina Cambridge Square e assidui frequentatori del parco chiesero al custode del parco di poter seppellire in quella zona il loro piccolo amico: il custode non se la sentì di dire loro di no, dando così vita al cimitero. Raggiunte le 300 sepolture, tra cui anche la mascotte della polizia del parco, il cimitero venne chiuso, nel 1902, per mancanza di spazio. Con un pizzico di fortuna potreste anche incrociare una piccola e dolcissima volpe che si aggira per questo piccolo cimitero, con molta naturalezza, come se si sentisse a casa.
Sito web: Sul sito dei parchi reali (www.royalparks.org) potete trovare i link per prenotare delle visite guidate: https://www.royalparks.org.uk/search?query=pet+cemetery
Indirizzo: Victoria Gate Lodge, Bayswater Road;
Orari di apertura: dipende dalle visite. Da fuori potete vederlo a qualsiasi ora;
Come arrivare: fermata metro di Lancaster Gate (Central line);

(Old) Brompton Cemetery

Chiamato ufficialmente “West London and Westminster Cemetery”, questo cimitero in stile vittoriano è uno dei sette principali cimiteri cittadini e fa parte di quelli che vengono chiamati “Parchi Reali”.
Brompton Cemetery Nel XVIII secolo qui si trovava un orto di frutta e verdura destinate ai mercati cittadini, mentre oggi, con le sue 211mila sepolture è uno dei cimiteri più grandi della città. Tra i suoi ospiti più illustri troviamo:
Samuel Baker – esploratore britannico
Charles Allston Collins – pittore
William Crookes – chimico
John William Godward – pittore
Henry McGee – attore
Lionel Monckton – compositore inglese
Roderick Murchison – geologo e panteologo scozzese
Emmeline Pankhurst – femminista inglese
Frederic George Stephens – critico d’arte

Sito Ufficiale: https://www.royalparks.org.uk/parks/brompton-cemetery; Indirizzo: Old Brompton road;
Biglietto d’ingresso: gratuito;
Orari di apertura: 07:00 – 16:00
Come arrivare: stazione di West Brompton (overground); stazione di Earl’s Court (Piccadilly line; District line)

Bunhill Fields Burial Ground

Chiamato anche semplicemente “Bunhill Fields”, questo cimtero molto frequentato da turisti, residenti e lavoratori della zona si trova nel quartiere di Islington.
Bunhill fields  Piccolo, molto tranquillo e popolato da molti scoiattoli, il cimitero di Bunhill Fields è molto interessante dal punto di vista storico e religioso: si tratta di un terreno non consacrato che venne usato quale luogo di sepoltura per i non conformisti, i dissenzienti e, in genere, per i non appartenenti alla Chiesa d’Inghilterra, quindi Battisti, Quaccheri, Metodisti e Presbiteriani. Il nome “Bunhill” deriva da Bone Hill, “collina delle ossa”, e nasce dal fatto che l’area fu usata come luogo di sepoltura sin dal tempo dei Sassoni.
Bunhill fields Nel 1665, durante la Grande peste, fu destinato all’uso di cimitero comune per seppellire i corpi che non potevano più essere contenuti nei cimiteri delle chiese. Fu usato fino al 1855, per circa 120.000 sepolture. Nel 1867 un atto del Parlamento destinò l’area di Bunhill Fields a spazio aperto, mantenuto dalla Corporazione della City di Londra come area verde di pubblica fruizione. Proprio in quel periodo vennero apportate delle migliorie come la messa a dimora di alberi e la recinzione dell’area del cimitero. Danneggiato durante la seconda guerra mondiale dai bombardamenti tedeschi, fu ricostruito nel 1960. Il sito venne ridisegnato da uno dei più rinomati architetti paesaggisti dell’epoca, Peter Shepheard (1913–2002). Il cimitero contiene ora 2.333 monumenti, per la maggior parte semplici lapidi.
Qui sono sepolti molti personaggi famosi come, ad esempio:
William Blake (1757-1827), poeta, e sua moglie Catherine (1762-1831).
John Owen (1616-83), ministro congregazionale.
Susanna Wesley (1669-1742), madre di John e Charles Wesley.
Daniel Defoe (1661-1731), autore di Robinson Crusoe.
John Bunyan (1628-1688), autore di The Pilgrim’s Progress. Sulla sua tomba, la più elegante di Bunhill Fields, si vedono l’effigie dello stesso Bunyan (aggiunta nel 1862, durante i lavori di restauro) e alcuni bassorilievi con scene tratte dalla sua grande allegoria cristiana “The Pilgrim’s Progress”.
Isaac Watts (1674-1748), autore di inni religiosi.
Thomas Brooks (1608-1680) predicatore ed autore puritano.
George Fox (1624-1691), fondatore della Society of Friends (Quaccheri) – nel “Giardino dei Quaccheri”, accanto alla Bunhill Fields Meeting House.
Thomas Bayes (1702-1761), un matematico, statistico e ministro presbiteriano britannico.
La tomba, cappella e casa di John Wesley, fondatore del Metodismo, si trova in City Road. La leggenda vuole che John allineasse la sua cappella in modo che questa si fosse rivolta verso la tomba dell’adorata madre. In Banner Street si trova il Quaker Gardens (Giardino dei Quaccheri), altra antica sede di sepoltura.
La stazione della metropolitana più vicina è quella di Moorgate servita da Circle Line, Hammersmith & City Line, Metropolitan Line e Northern Line.

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento