Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

“Atlante leggendario delle strade d’Islanda” (J. R. Hjálmarsson) – Letteratura di viaggio

“Atlante leggendario delle strade d’Islanda” (J. R. Hjálmarsson) – Letteratura di viaggio

L’Islanda è uno di quei paesi che vorrei visitare da davvero troppo tempo, quel paese dove vorrei andare a scoprire e riscoprire parte della natura. Perché proprio in Islanda? Perché i suoi paesaggi sanno come dare spettacolo senza sforzo; perché la sua natura è legata da sempre a storie, favole e racconti: troll, spettri, demoni, elfi e banditi sono, in questi racconti, i padroni della famosa statale n.1 e dei luoghi e meandri più o meno nascosti del paese. Il libro “Atlante leggendario delle strade d’Islanda“, scritto da Jón R. Hjálmarsson, racconta proprio questo incrocio tra la fantasia, i personaggi fiabeschi che ne scaturiscono e la bellissima
natura islandese. L’isola è “percorsa”, nella sua interezza, da storie come quella secondo cui il canyon di Ásbyrgi venne creato da uno zoccolo del cavallo di Odino; oppure la leggenda secondo cui il monte Helgafell esaudisce tre desideri di chi ha il coraggio di scalarlo. Il tutto “condito” da donne-foca, elfi che vivono nelle viscere del terreno o troll che vivono nelle caverne più irraggiungibile delle montagne islandesi. Senza dimenticarsi, ovviamente, dei vescovi-stregoni che combattono il male con salmi e sortilegi. Come “toccare” queste storie durante un viaggio? Percorrendo le strade dell’isola per scoprirne le bellezze.
Racconti popolari e di saggi, che raccontano questi mostri della fantasia che (in fondo) “da qualche parte devono pur vivere” e le caverne più buie “meritano” di essere abitate. Racconti per bambini? Forse, ma anche e soprattutto per gli adulti! Racconti brevi, che riportano alla luce degli “stranieri” le favole e i personaggi della tradizione islandese: un modo forse un po’ diverso, e anche strano, per scoprire quest’isola magica entrando in punta di piedi. Parliamo di un libro né lungo ne troppo corto, che mi ha tenuto compagnia durante gli spostamenti tra casa e lavoro e che non sarebbe stato da meno durante viaggi più lunghi o momenti di relax in viaggio. Se ne consiglio la lettura? Si, soprattutto se si ha voglia di scoprire un lato diverso e fiabesco di questo paese incantato.

Il libro potete trovarlo su Amazon

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento


NEWSLETTER IN UN CLIC!
Iscriviti alla newsletter senza troppa difficoltà  :)

* Campo obbligatorio