Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Portogallo: la street art ad Oporto

Portogallo: la street art ad Oporto

Come avrete capito, visto che vi ho già parlato di Sintra (che non è stata la primissima tappa del mio viaggio in Portogallo), stavolta il racconto non seguirà l’ordine cronologico di ciò che ho fatto: cosa mi ha colpita di più, le foto che ho già pronte da mostrarvi ed altri fattori avranno il sopravvento.
Oggi volevo raccontarvi la street art ad Oporto: tanti disegni particolari ed alcuni a dir poco splendidi. Alcuni sono dei semplici “personaggi” o disegni astratti, altri sono dei disegni più complessi il cui effetto è veramente bellissimo. Ho deciso di partire dalla street art perché è qualcosa che mi ha sempre affascinata e, in certi casi, la trovo una forma di arte molto bella. In particolare, ho deciso di partire da quella di Oporto perché è quella che in questi 15 giorni è quella che mi ha più colpita ed affascinata per la sua bellezza. Credo che la street art di una città, a modo suo, riesca a caratterizzare la città stessa. Perché non ci sono solo graffiti o scarabocchi sui muri che non fanno altro che imbruttire le strade; ci sono anche ragazzi molto bravi ai quali viene messo a disposizione uno spazio e loro riescono a renderlo, con la loro mano, a renderlo unico e speciale. Lungo il mio percorso ho trovato sia dei “semplici personaggi” che fanno allegria senza farsi notare, mentre altri disegni si fanno notare di più, sia perché grandi (e quindi difficili da non vedere), sia perché sono bellissimi. Comincio da questo, vicino la “Casa da Musica” (l’auditorium di Oporto), uno dei migliori che ho visto durante questa vacanza.
Quando la street art diventa opera d'arte
Tra i tanti piccoli personaggi che abitano i muri della città, rendendoli più allegri e vivaci, c’è questo piccolo uccellino (che a me ricorda molto quello di twitter)
Personaggi lungo i muri
Non sempre i disegni hanno un senso immediatamente percepibile e riconoscibile. Alle volte si trovano anche disegni astratti e anche un po’ strani per noi spettatori. E questo è uno di quelli che, in questo viaggio, mi hanno colpita. Astratto, strano, apparentemente con poco senso (se non proprio senza senso). Peccato solo che vi fossero le impalcature a nasconderne una parte 🙁
Lungo le strade di Oporto
Per non parlare di questo Don Chisciotte sul muro di un palazzo vicino l’hotel in cui ho soggiornato: non è fantastico anche questo?
Street Art a Oporto: Don Chisciotte
Ammiro questi artisti che restano sconosciuti ai più. Ammiro la loro bravura nel creare questi disegni, così grandi e ben fatti, senza sbavature o brutture evidenti (a parte alcuni che per quanto ben fatti sono brutti nella loro interezza, ma ovviamente si tratta di gusti ed opinioni personali).
Street art in centro
Alla base di questa mia forte ammirazione c’è sicuramente un po’ di (sana) invidia: so che io riuscirei a fare molte cose con un computer, ma davanti ad uno spazio bianco “reale” da riempire con un disegno avrei molte più difficoltà di questi bravissimi disegnatori ed artisti (l’ho detto, per me queste sono davvero delle opere d’arte!). Come in Italia sono state usate le saracinesche dei giornalai, ad Oporto sono state messe a disposizione di questi artisti le saracinesche dei negozi e questo è uno dei disegni che preferisco.
Vetrine di negozi in centro
Chiudo il post con le foto di altre “opere” che mi sono piaciute, che mi hanno colpita per vari motivi (il disegno, i colori, o altro). Se volete vedere tutte le foto, le trovate nell’album flickr dedicato ad Oporto (alla fine trovate la street art, sono 23 foto). E vi chiedo: che ne pensate della street art? Vi piace o la eliminereste?
Street art in centro
Vetrine di negozi in centro
Street Art a Oporto
Street art in centro

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento