Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Wembley stadium e Stamford Bridge (Chelsea) a confronto – Londra

Wembley stadium e Stamford Bridge (Chelsea) a confronto – Londra
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Fino a poco tempo fa mai avrei pensato che sarei andata a vistare uno stadio di Londra, figuriamoci due in pochi giorni! Ho iniziato con un tour dello stadio di Wembley per poi andare allo Stamford Bridge (lo stadio del Chelsea) e, mentre inizialmente avevo pensato di scrivere un post per ciascuno, ho deciso di seguire il suggerimento di un’amica e collega riguardo un “post-confronto” tra i due.
Wembley stadium Intanto, cominciamo con quelle che sono le informazioni utili e indispensabili per organizzare le rispettive visite (dopo vi racconterò la mia opinione e quale dei due tour mi è piaciuto di più).
Iniziamo dallo Wembley stadium
Come arrivare: il modo più facile è arrivare alla fermata di Wembley Park della metropolitana, servita dalla Jubilee line e dalla Metropolitan line. La Chiltern Railways, linea ferroviaria, fa una fermata alla stazione di Wembley.
Costo del biglietto: sul sito ufficiale costa 19£
Ingresso: io ho acquistato il biglietto online (a 19,30£) e la conferma mi indicava la Bobby moore entrante come “punto d’incontro” (ho visto arrivarvi anche persone che dovevano ancora acquistare il biglietto d’ingresso). Qui vi verrà dato il biglietto/pass con indicato l’orario del tour, passerete i controlli di sicurezza e verrete indirizzati verso il punto d’incontro (dove dovrete prendere anche una audioguida che vi servirà
Wembley stadium solo in alcuni momenti del tour.
Visita: tour guidato di circa 75 minuti. Sul sito ufficiale sono segnati tour in partenza ogni ora, dalle 10:00 alle 16:00.
Tutte le informazioni utili, dettagli e prenotazioni vi rimando al sito ufficiale dello stadio. Situato nel sobborgo omonimo di Londra, la struttura odierna ha sostituito il vecchi stadio, che venne demolito nel 2013, e oggi la zona è in piena evoluzione (nella zona appena adiacente lo stadio ci sono tantissimi cantieri e palazzi in costruzione). Durante la visita, la guida ci ha spiegato anche qualche cosa riguardo la struttura: l’arco che spicca da sopra la struttura è più alto del London Eye e il tetto si può chiudere solo in parte (ovvero, la parte sud si pù spostare fino a coprire almeno tutte le sedute per il pubblico).
Stamford Bridge tour Per quanto riguarda lo Stamford Bridge, invece, le informazioni basilari per la visita sono:
Come arrivare: la fermata della metro più vicina è quella di Fulham Broadway, lungo la district line.
Costo: ho acquistato anche questo biglietto online, pagandolo circa 22 euro (21,75euro, per essere precisi).
Ingresso: si trova lungo Fulham Road e al cancello principale vi sono dei controlli di sicurezza. Da lì dovete “girare intorno” allo stadio per arrivare alla biglietteria dove ritirare il biglietto (e da cui partono i tour guidati).
Visita: il tour dura circa 60 minuti, più la visita al museo (mettete in conto altri 30/40 minuti almeno). Potete controllare il sito ufficiale, in particolare la sezione relativa ai tour, per tutte le ulteriori informazioni.
Stamford Bridge tour Il tour porta i visitatori più vicini al campo rispetto a Wembley, il campo di gioco è spiovente per far defluire l’acqua in caso di pioggia e l’abbonamento che i tifosi possono acquistare resta sempre e comunque di proprietà del club (quindi, alla prima cavolata che un abbonato fa, il club può sempre ritirargli l’abbonamento).
Nonostante io non sia una grande appassionata di calcio, di base ho trovato entrambe le visite interessanti. In entrambi i casi, rispetto agli stadi italiani, l’aspetto che attrae di più l’attenzione è la vicinanza degli spalti al campo e l’assenza di
Wembley stadium separazione tra le due parti. Entrambi i tour prevedevano la visita agli spogliatoi (squadra di casa e ospiti), la sala stampa e l’uscita a bordo campo attraverso il tunnel usato dai giocatori. Non potete fare foto con i trofei con la vostra macchina fotografica: se proprio la volete fare, ve la faranno loro (ma dovrete poi pagarla per portarvela a casa).
Ma, alla fine della fiera, se dovessi consigliarvi una delle due visite sicuramente sarebbe tour dello Stamford
Stamford Bridge tour Bridge e per diversi motivi:
– La guida che ci ha accompagnato era più alla mano e ho avuto una sensazione “migliore” a livello del rapporto che la guida ha creato col gruppo;
– Quando, all’inizio del tour, siamo usciti dal tunnel che ci ha portato tra gli spalti ho pensato subito “wow”!
– Il fatto di arrivare più vicini al campo, a mio avviso, permette di entrare di più nello spirito del un tour di uno stadio.
– Il museo mi ha permesso di scoprire qualcosa in più dello stadio, delle squadre e della storia di questo luogo (che mai avrei pensato di visitare).

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento


NEWSLETTER IN UN CLIC!
Iscriviti alla newsletter senza troppa difficoltà  :)