Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Marche: una passeggiata a Camerino

Marche: una passeggiata a Camerino

Torno a raccontarvi della mia settimana passata tra l’Umbria e le Marche raccontandovi della “sosta pranzo” a Camerino. Ci siamo fermati qui più che altro per il pranzo. Se girate in macchina come noi, vi è un parcheggio meccanizzato (custodito, con ascensori e scale mobili che vi portano fino in città), accanto a dove partono gli autobus che riportano a casa gli studenti. Il parcheggio è a pagamento, ma costa solo 1 euro l’ora: uno sforzo ancora abbordabile, vista la difficoltà di trovare parcheggio dentro il paese stesso, no?
Questo piccolo borgo marchigiano è sia nella lista delle Bandiere Arancioni del Touring Club che tra i Borghi più Belli d’Italia e ammetto che, dopo averlo visitato, ho capito perché è stato inserito in entrambe le liste.
Camerino, oltre ad essere un borgo universitario, cosa che lo rende sicuramente molto vivace in termini di presenza di persone lungo le sue stradine, ha un centro storico a pianta medievale rimasto invariato nel tempo. Su piazza Cavour affacciano alcuni degli edifici più importanti del paese, come il palazzo Arciveescovile, la statua di Sisto V e la Chiesa Cattedrale
Camerino: la piazza principale
Sempre a Piazza Cavour si trova il Palazzo Ducale, sede del polo giuridico dell’Università di Camerino: come non approfittare della terrazza che affaccia sulla vallata per ritrovarsi di fronte ad un panorama così?
Camerino: dalla terrazza della facoltà di Giurisprudenza
Girando per le strade di questo paese, come in alcuni altri piccoli borghi, si trovano piccoli particolari che diventano anche simpatici
Camerino: faccia(ta) simpatica di tufo
Una cosa che ho notato anche a Camerino, oltre che negli altri borghi marchigiani che ho visitato, è l’altissima presenza di fiori. Vasi fuori dalle porte delle case, lungo le strade fuori dai ristoranti e, comunque, lungo le strade anche se non ci sono case e/o negozi da “abbellire”. Questa è una cosa che mi piace molto: sicuramente i fiori colorati aiutano ad abbellire ancora di più
Camerino: finestra fiorita
L’ultima tappa prima di mangiare e poi rimetterci in viaggio è stata la Chiesa di San Filippo.
Camerino: chiesa e sole
Mentre facevamo foto e riprese all’esterno, una signora gentilissima ci ha detto che all’interno di questa chiesa si trova la “Madonna e San Filippo” di Giambattista Tiepolo. Ho scoperto che questa è l’unica opera del pittore veneto presente nel Centro-Italia
Camerino: chiesa

Ovviamente non ci vuole chissà quanto per girare tutto il paese… Se avessimo avuto più tempo avremmo visto sicuramente più cose: sarà sicuramente un buon motivo per ritornarci non appena sarà possibile, ovviamente! Vi lascio altre foto scattate a Camerino

Camerino: la piazza principale

Camerino: facoltà di Giurisprudenza

Camerino: vicolo della città

Camerino: fontanella

Camerino: chiesa

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento


NEWSLETTER IN UN CLIC!
Iscriviti alla newsletter senza troppa difficoltà  :)

* Campo obbligatorio