Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Dove mangiare a Roma

Dove mangiare a Roma

Dimmi quel che mangi e ti dirò chi sei.
(Anthelme Brillat-Savarin)

Già qualche mese fa mi sono resa conto di non aver mai scritto, qui sul blog, un articolo riguardo dove mangiare a Roma. Altrettanto vero è che, nell’ultimo anno, tra cene con le amiche, alcune cene con le colleghe e i consigli spassionati della mia collega Chiara (La Gastromaniaca) ho avuto modo di girare alcuni ristoranti tra Ostiense, Testaccio e Trastevere. Ho anche “rimesso mano” alle mie conoscenze dei ristoranti nella zona dove sono nata e cresciuta, dove devo ammettere di essere raramente andata a cena fuori (passandoci gran parte della mia vita ho preferito spesso “andare fuori”). Ovviamente tutti i ristoranti di cui vi parlo mi sono piaciuti: ognuno ha le sue caratteristiche, ovviamente (servizio più o meno veloce, porzioni più o meno grandi e così via), ma resta il fatto che li ho apprezzati al punto da consigliarli a mia volta.

Ristoranti e pizzerie

Trattoria Pennestri

In zona Ostiense, ho cenato qui insieme alle mie colleghe a giugno del 2019 . I coperti sono 52, prende il nome dallo chef Tommaso Pennestri e il menù comprende pochi piatti che vogliono rivisitare la cucina romana “in chiave moderna”. Il rapporto qualità-prezzo l’ho trovato buono e una cena da una portata con contorno e dolce è intorno ai 25/30 euro a persona (noi abbiamo preso anche due bottiglie di vino, un bianco e un rosso per accontentare tutti i gusti).
Trovare parcheggio nelle immediate vicinanze forse non è semplicissimo, ma se arrivate per tempo e “perdete tempo” a girare anche per le vie parallele (via Ostiense compresa) non avrete troppa difficoltà a parcheggiare.
Dove si trova: Via Giovanni da Empoli 5;
Sito ufficiale: trattoriapennestri.it

ProLoco Trastevere

Questo locale fa parte di una “catena” di tre locali aperti a Centocelle, Pinciano e (appunto) Trastevere. Il locale offre piatti della tradizione laziale, preparati con prodotti a km0: tutto quello che il ristorante offre è “DOL”, di origine laziale.
Io sono stata diverse volte al locale a Trastevere (quindi il mio consiglio si riferisce a questa sede). I coperti sono circa sessanta e nel menù si trovano numerosi piatti molto interessanti, che spaziano dalla pizza alla pasta (come le pappardelle al ragù bianco di Magalitza), lo stinco di maiale nero alla birra, il coniglio porchettato dei Monti Lepini e tanto altro ancora. I ragazzi sono molto simpatici e alla mano, il costo di una cena (primo o secondo, con contorno , vino e dolce) è di 30/35 euro a persona e lo trovo un prezzo perfetto per locale, accoglienza e qualità del cibo.
Vi lascio il link all’articolo di Agrodolce che ne parlava, poco prima della sua apertura:
Dove si trova: via Goffredo Mameli 21, zona Trastevere
Sito ufficiale: non ho trovato un sito ufficiale, quindi vi rimando alla pagina facebook del locale.

Jacopa

(immagine dalla pagina ufficiale del ristorante)

Fa parte dell’hotel San Francesco ed è il più costoso tra i ristoranti di cui vi parlo in questo post (ma si merita tutto quello che chiede in più). Parliamo del ristorante sicuramente più chic tra tutti quelli che nomino in questo post, ma anche del ristorante che sicuramente offre più di tutti in termini di servizio!
Non vi aspettate porzioni infinite e un ambiente “da battaglia” perché rischiereste di rimanere tremendamente delusi. La sala dall’aspetto minimal (le dimensioni sono ridotte rispetto agli altri ristoranti), i camerieri vi seguono passo passo e gli ingredienti di stagione (e di alta qualità) rendono il ristorante perfetto per una serata “di livello”. I prezzi dei secondi piatti variano dai 16 ai 24 euro. Volendo, Jacopo è anche cocktail bar.
Sito ufficiale: www.jacopa.it
Dove si trova: Via Jacopo de’ Settesoli, zona Trastevere

Seu Pizza Illuminati

Ci sono andata a cena giusto poche sere fa (il 10 dicembre 2019), per una cena natalizia con le mie colleghe. Le aspettative erano veramente altissime e devo ammettere, con estrema giia, che il locale le ha rispettate
tutte (andando anche leggermente oltre). Per trovare un tavolo la prenotazione è obbligatoria, non ne fanno mai per tavoli più numerosi di 10 persone, e il locale è sempre pienissimo! Oltre alla “solita” margherita, la marinara e forse un altro paio di pizze “comuni”, trovate proposte molto particolari, che potrebbero anche sembrare un po’ matte, ma che sono frutto di un lungo studio da parte dello chef. I fritti, anch’essi alle volte dagli ingredienti diversi dal solito (il supplì alla zucca non era per niente male) erano leggerissimi, non trasudavano olio come alle volte capita e, per la prima volta dopo una vita, non ero praticamente già piena dopo un solo “misero” supplì. La pizza era altrettanto leggera, io ho mangiato quella con salsiccia e broccoletti: ovviamente alcune proposte risulteranno “più pesanti” di altre, ma l’impasto è uno dei più leggeri che ci siano in giro.
Per pizza, birra e dolce abbiamo speso 25 euro a persona (il costo alto per una pizzeria viene ripagato dalla bontà degli ingredienti usati). Lavorano su tre turni e bisogna prenotare con largo anticipo (no, la sera prima non basta anche se cercate un tavolo per due).
Sito web: seu-pizza-illuminati.business
Dove si trova: Via Angelo Bargoni 10 – 18, Trastevere

Gelaterie e pasticcerie

Otaleg!

Ho scoperto questa gelateria quando ha aperto a via dei Colli Portuensi, a pochi passi da casa mia (e non in senso metaforico, a pochi passi veramente), passandoci spesso davanti prima di fermarmi per la prima volta per assaggiarne il gelato. Il locale di Trastevere, che non ha un’insegna ad attirare l’attenzione dei passanti, è piccolino (38 mq compreso il laboratorio), ma caratterizzato da un design decisamente molto sobrio. I gusti che si possono assaggiare sono30 (la metà di quelli che si potevano trovare nel “vecchio” locale).
Sito web: otaleg.com
Dove si trova: Via di S. Cosimato, 14a.

Fornai

Il gianfornaio

Ho conosciuto il Gianfornaio perché mia nonna, fino a qualche anno fa, andava al locale di Ponte Milvio a prendere il pane per i pranzi e le cene di famiglia. Nel frattempo ha aperto anche altri punti vendita e io ho iniziato a festeggiare i compleanni in ufficio portando qualcosa da mangiare: le pizzette del Gianfornaio! Da grande amante del pane (e del dolce per la colazione) mi viene da dire che le loro focaccia sono tra le più buone che mi sia mai capitato di assaggiare. Ogni volta che passo per via dei Gracchi, dove si trova uno dei locali (quello dove vado io solitamente), andrei a sedermi per ore ad uno dei loro tavoli per mangiare (quasi) tutto quello che offrono!
Probabilmente non è uno dei fornai più economici di Roma, su questo siamo d’accordo, ma il costo è a mio avviso ripagato dalla qualità dei prodotti offerti.
Dove si trova: ha 5 punti vendita. Solitamente io vado alla sede di Via dei Gracchi 179
Sito Web: ilgianfornaio.com

 

Iscrizione alla newsletter

Consigli in Viaggio ha anche la sua newsletter! Ne scrivo due al mese: una a metà (il 15 del mese) per parlare di un tema specifico legato ai viaggi; la seconda ogni ultimo giorno del mese, per consigli utili e raccontare come vanno le cose e quali sono i progetti/viaggi futuri. Per riceverla basta iscriversi attraverso questo form:

Iscriviti alla newsletter!

* indicates required



Email Format

Useremo i dati che ci lasci per tenerci in contatto con te. Facci sapere come preferisci ricevere i nostri aggiornamenti:

Puoi cambiare idea in ogni momento, cliccando il tasto “unsuscribe” dal footer della mail oppure scrivendoci direttamente a consigliperviaggiare@gmail.com;
Per ulteriori informazioni riguardo la privacy dei dati visita il nostro sito.
Cliccando su “iscriviti” accetti il trattamento dei tuoi dati in accordo con quei termini.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices here.


0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento