Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Pensieri sparsi ed informazioni su New York

Pensieri sparsi ed informazioni su New York

Questo post l’ho scritto al mio ritorno dal viaggio fatto a marzo 2015. Sono tornata a New York anche ad agosto del 2019 ed è ancora durante questo viaggio che inizio ad aggiornarlo con nuove informazioni e l’aggiornamento di quelle più vecchie.
9/11 MEMORIAL MUSEUMNew York è una città decisamente caotica: se non ci siete mai stati, tenete conto che quello che si vede nei film non niente in confronto alla realtà. Questo che sto finendo (10-14 agosto 2019) è il mio terzo soggiorno nella Grande mela e, nonostante io la conosca abbastanza, mi ha letteralmente travolta anche questa volta! Non è facile capirla e comprenderla: la città vi travolge e vi “butta dentro una centrifuga” di luci, colori, suoni, voci e odori che vi rapiscono e travolgono.

Vita della città

Il traffico è pazzesco, più intenso di grandi città italiane come Roma e Milano o anche di Londra (chi la conosce sa quanto può essere caotica e folle la capitale inglese). Per questo motivo, spesso e volentieri è meglio evitare autobus e taxi (diciamo il “trasporto su strada”), preferendo la metropolitana: ci mettereste il triplo del tempo per raggiungere un posto, spendendo molto più di quanto paghereste senza tutto il traffico che ne popola le strade. Nel pomeriggio, all’orario d’uscita dagli uffici, scordatevi i taxi: non se ne trova uno libero nemmeno implorando! Giusto il sabato e la domenica, forse, riuscite a prenderne uno tra le 16/17 e le 20. Se siete grandi camminatori vi suggerisco comunque di spostarvi a piedi il più possibile, per apprezzare al meglio la città.

Negozi e supermercati

CVS Pharmacy Si tratta di una farmacia con annesso minimarket dove potete comprare qualsiasi cosa vi possa servire durante il soggiorno per quanto riguarda il cibo e le bevande (noi ci andavamo a comprare l’acqua da portarci in camera la notte e qualche cosa da mangiare durante la giornata come merendine e dolci). Trovate numerosi negozi sparsi per la città.
7 Eleven Minimarket che è possibile trovare in numerose città americane, New York compresa (devo però ammettere di averne visti pochi, lungo le strade della Grande Mela).

Mezzi pubblici

Per andare dal JFK International Airport a Manhattan: dovete prendere il trenino che porta fino al Jamaica center (per questo lo chiamano il “jamaica train”) e da lì prendete la metro (la linea E vi porta a lexington avenue, alla Grand Central station ed in altri punti utili di Manhattan). Il biglietto del trenino costa 5 dollari.
I biglietti della metro costano 2,75 dollari e I biglietti dell’autobus 2,50. Per non pagare ogni volta potete prendere la metrocard: quella da una settimana costa 34 dollari (uno è per l’acquisto della carta ricaricabile) e vi consente di usare i mezzi pubblici ogni volta che volete nell’arco della sua validità.
Non è semplicissimo capire la metropolitana e come prenderla, anche se vi assicuro che non è impossibile. Ci sono varie linee (molte!!) indicate con lettere e numeri. Ricordate che può capitare che 3 linee abbiano lo stesso colore (A,C,E sono blu e 4,5,6 sono verdi e passano ai lati opposti di Central Park), seguono in parte lo stesso percorso dividendosi ad un certo punto. Se non vi risulta facile capire quale linea dovete prendere non fatevi problemi a chiedere!I sensi di marcia sono due, ovvero “uptown” e “downtown” a seconda che si vada verso nord (nord-est e nord-ovest, sempre specificato) o verso sud (e sud-est e sud-ovest sempre specificati con i nomi dei quartieri). Una volta che avete capito quale linea dovete prendere e se dovete andare verso nord o sud siete già a metà strada!
NB: una volta scesi nella stazione, leggete bene i cartelli e le indicazioni per i binari e le destinazioni! Mica vorrete prendere un treno express anziché “local” e saltare così la stazione che vi serve?!!??! 😀

Per il mio viaggio del 2019 ho usato molto l’app “metropolitana di New York“, scaricata da google play pochi giorni prima di partire. Si è rivelata molto utile per capire come spostarmi da una parte all’altra della città, senza dover tirare fuori ogni volta la mappa cartacea o dover cercare sempre le mappe dentro la singola fermata della metropolitana.

Informazioni varie

Dove mangiare

Vi rimando al vademecum di Chiara (la Gastromaniaca), che in quanto a posti buoni dove mangiare è una garanzia.

Musical

Potete acquistare i biglietti presso due botteghini che li vendono a prezzi scontati (anche se restano comunque abbastanza cari):
1) All’altezza della 47street west (sotto le scale rosse che la gente sale per fare le foto di Times Square): li potete acquistare per la sera stessa scegliendo solo tra alcuni spettacoli
2) All’angolo tra front street e john street (downtown, al south street seaport): qui li potete acquistare o per la sera stessa o per le matineé del giorno dopo (solitamente alle 15:00).
Attenzione: gli spettacoli sono suddivisi tra “broadway” ed “off bradway”: i secondi sono spettacoli realizzati a basso costo).

Il sito ufficiale del turismo di New York è nycgo.com

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento