Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Portogallo: angoli di Faro

Portogallo: angoli di Faro

La tappa di Faro è stata dettata dalla nostra voglia di passare qualche giorno al mare, esperienza che però ha lasciato un po’ a desiderare (ma ve ne parlerò in un altro post). Come per Lisbona e Porto, il primo impatto con la città non è stato molto bello: tanti palazzi cadenti, altrettanti abbandonati, atmosfera triste e da “periferia decisamente cadente” (tralascio poi la parte dell’hotel: spaventoso!). Ma anche di questo vi parlerò più avanti, in un post proprio dedicato alle mie impressioni riguardo al Portogallo.
Non abbiamo visitato molte cose, un po’ perché passavamo gran parte della giornata al maree un po’ perché gli orari d’apertura dei vari posti hanno giocato a nostro sfavore. O meglio, non ce ne siamo preoccupate troppo e molti li abbiamo quindi trovati chiusi! Ma poco male, visto che in questo caso preferivamo il relax e che qualcosa l’abbiamo vista comunque. Prima di parlarvi delle spiagge, quindi, volevo condividere con voi qualche foto e considerazione sulla città e, in particolare, sulla città vecchia
Alzi la mano chi ha pensato anche solo per un attimo che stavolta non avrei parlato di chiese… O che, quantomeno, il primo luogo di cui vi avrei parlato non sarebbe stata una chiesa… E invece no! Comincio proprio dalla Chiesa do Carmo, che è fuori dalla città vecchia di Faro. Molto piccola e, come quasi tutte le chiese viste in Portogallo, anche questa è “ricoperta d’oro”
Faro: interno della Chiesa do CarmoMa non voglio parlarvi della chiesa in sé. Vi siamo andate, in attesa che partisse il ferry per andare alla spiaggia dell’Ilha deserta, perché sulla guida avevamo letto di una piccola cappella molto particolare, che fa appunto parte della chiesa do Carmo di Faro. Parlo della Cappella des Ossos. Per poterla visitare si paga 1 euro a persona.
Faro: Cappella des Ossos
Per visitarla si passa dal cortile interno della chiesa (che sembra ospitare anche una specie di piccolo cimitero) ed è certamente molto particolare: è stata costruita con le ossa di più di 1000 monaci! Luogo molto particolare, mette sicuramente un po’ di soggezione. Se non siete facilmente impressionabili fateci un salto!
Faro: Cappella des Ossos
Poteva mancare la cattedrale di Faro? Ovvio che no! Anzi, in realtà si… Ci siamo passate davanti diverse volte ed abbiamo sempre rimandato la visita all’interno. Il sabato sera, trovandola aperta, abbiamo deciso di entrare: erano circa le 22, abbiamo visto che stava per cominciare la messa ed abbiamo rimandato alla domenica mattina, sicure di trovarla aperta… E così NON è stato 🙁
Faro: scorci di paese
Cosa mi ha colpita, anche se l’ho vista solo in parte? L’esterno di un bianco che mi ricorda quello delle case delle isole greche e il suo campanile, che sembra molto una sorta di torre difensiva mai stata troppo alta ed in parte distrutta (o così pare). Il campanile/torre funge anche da accesso alla cattedrale stessa.
Faro: la torre della cattedrale
Abbiamo scoperto che il Portogallo è un paese a quanto pare molto amato dalle cicogne, di cui abbiamo visto molti nidi durante i nostri spostamenti in treno… E Faro non è sicuramente da meno. Come li abbiamo riconosciuti come nidi di cicogne? Mettiamola così: se si fosse trattato di nidi di piccoli uccelli come i pettirossi o i piccioni sarebbero stati una sorta di villette plurifamiliari!
Faro: scorci di paese
la città vecchia, in fin dei conti, sembra essere molto carina. Probabilmente spendere qualche momento in più per conoscerla meglio sarebbe stata una scelta più azzeccata e forse saremmo riuscite ad apprezzare di più la città stessa. Però qualche foto “bella” (o che io almeno definisco tale) da portarmi a casa per ricordarmi questi giorni sono riuscita a farla. Ve ne lascio qualcuna anche in questo post. Voi siete mai stati a Faro? Vi è piaciuta?
Faro: scorci di paese

Fiori di Faro

Faro: scorci di paese

Faro: tramonto sulla laguna

Faro: passaggio del treno

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento