Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Vienna: il post di conclusione del viaggio

Non poteva ovviamente mancare il post-conclusione del viaggio, quello scritto comodamente a casa propria,dopo aver disfatto la valigia ed essersi rilassati sul proprio letto.
La città è molto molto carina e seria. Facile da girare sia a piedi che con i mezzi, le cose da vedere sono veramente tantissime: difficile riuscire a vederle tutte nel poco tempo che abbiamo passati li io e la mia amica.

Dall’aeroporto abbiamo preso il CAT (City Airport Train)e per la corsa singola abbiamo pagato 12 euro. In 16 minuti ci ha portati a “Wien Mitte”, quindi praticamente in centro città, e da li abbiamo preso quindi la metro per arrivare all’hotel.

Ha 6 linee metro che coprono tutta la città (e anche buona parte dei dintorni). Ci sono varie tipologie di biglietti, noi siamo state li dal venerdi al martedi, quindi ne abbiamo fatto uno per 72 ore a circa 13 euro. Ci vuole poco per imparare come le varie linee si diramano lungo la città: sia perchè sono poche sia perchè sono proprio semplici da capire: occhio però nel vedere le obliteratrici. Sono piccole e potrebbero passare inosservate.

Una cosa che si nota per forza è la quantità eccezionale di biciclette che circolano per la città e in armonia con pedoni e macchine.

Vi lascio i link ai racconti delle varie giornate passate a zonzo per questa splendida città:

Obviously could not miss the post-end of the journey, written in your own home, after I unpacked my suitcase and I relaxed on my bed.
The town is very pretty and very serious. This is an easy city to get around on foot or by bus, things to see are really a lot: it is difficult to see them all in the short time I spent there whith my friend.
From the airport we took the CAT (City Airport Train) and the single fare we paid 12 euros. In 16 minutes we were led to “Wien Mitte”, then almost in the center of town, and then from there we took the metro to the hotel.
It has 6 underground lines that cover the entire city (and much of the surroundings). There are various types of tickets, we were there from Friday to Tuesday, so we made one for 72 hours at about 13 euros. We just want to learn how the various lines spread across the city: either because they are either because they are just a few easy to understand: in the eye, however, see the ticket machines. They are small and may go unnoticed.
One thing that I noticed for exceptional strength is the amount of bicycles that circulate around the city and in harmony with pedestrians and cars.
I leave the links to the stories of several days spent wandering through this beautiful city:

IL PRIMO GIORNO (day one)
IL SECONDO GIORNO (day two)
IL TERZO GIORNO passato al Castello di Schönbrunn (THE THIRD DAY spent at Schönbrunn Palace)
IL QUARTO GIORNO (the fourth day)
IL QUINTO ED ULTIMO GIORNO (the last day in Vienna)

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento