Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

I miei must have in valigia

I miei must have in valigia

Ci sono cose a cui, durante i miei viaggi, non so rinunciare

Ci sono sempre quelle piccole cose che voglio avere sempre (o quasi) con me quando sono in giro per il mondo. Alcune cose, probabilmente, non sono strettamente necessarie e potrei lasciarle a Roma, ma comunque sono, per me, dei must have per ogni viaggio (o quasi) che faccio. Qualche settimana fa parlavo con un’amica che, ad un certo punto, mi ha chiesto cosa quali sono quelle cose a cui non rinuncio mai quando viaggio e proprio questa conversazione mi ha dato l’idea per questo post sui miei must have in valigia.
0F2A0359Tutti i miei “must have” (scusate la ripetizione dopo poche parole) li metto sempre nel bagaglio a mano, in modo da averle sicuramente con me (non sia mai che mi venga perso un eventuale bagaglio spedito):
– Tappi per le orecchie e mascherina per gli occhi
: di base sono una persona che tende a svegliarsi per qualsiasi rumore ed anche per un minimo spiraglio di luce che entra nella stanza. Da quando ho provato mascherina e tappi la prima volta non riesco più a separarmene quando viaggio! Il mio sonno ed il mio riposo ringraziano: la mattina, ora, non mi sveglio più incavolata perché ho dormito male (e alle volte anche poco).
– Taccuino (e penne): Inizialmente me li portavo giusto per scrivermi cosa avevo visto, le informazioni utili da riportare in un post qui sul blog e le mie sensazioni (di solito a caldo) sui luoghi che avevo visitato. Col tempo sono diventati un modo per segnare anche nella mente i miei viaggi e rielaborarli una volta rientrata a casa: ogni viaggio è un capitolo a se stante, con i suoi ricordi e le emozioni che mi riporto a casa. Ogni idea, ogni sensazione e riflessione che mi appunto ha, per me, la sua importanza e quindi tendo a cambiare anche il colore con cui le appunto sul mio taccuino (sono già al secondo quaderno che finisco: per ora sono solo custodi dei miei ricordi dal 2014 ad oggi, ma chissà che prima o poi non diventino anche altro).
Cuffie per ascoltare la musica: I ritmi che adotto in viaggio sono sfiancanti nel 99% dei casi (parliamo di 8-9 ore in giro a camminare) e rilassarmi alla sera è assolutamente indispensabile! Con il tablet o l’ipod è indifferente, l’importante è poter ascoltare un po’ di musica (o se ho il tablet guardare anche qualche video su youtube) per staccare la mente ed iniziare a prepararmi per il giorno successivo.
Costume da bagno: per certi viaggi può sembrare una pazzia portarlo, ma ho imparato che, come nella vita, anche durante i viaggi non si sa cosa potrebbe accadere! Magari l’hotel ha una SPA che al momento della prenotazione ho snobbato, oppure il clima è più caldo di quanto mi aspettassi e mi permettono un bagno al mare: senza un costume diventerebbero situazioni difficili da sfruttare. Adesso, ad esempio, mi trovo a Lanzarote, dove le temperature sono sensibilmente più alte delle nostre in questo periodo: se capitasse la giornata giusta perché negarsi un bel bagno al mare (anticipato)?
Medicine: so che le medicine, bene o male, sono un” must have in valigia” un po’ per tutti. Però mi sembrava giusto metterle in lista perché nella realtà ci sono ad ogni mio viaggio.
La Tachipirina è la medicina che, ovviamente, non manca mai.
Anche l’oki ed il moment non mancano mail: il primo in bustine “da mettere direttamente sotto la lingua” e lo uso in caso di mal di testa; il moment di solito lo porto in compresse e lo uso principalmente in caso di dolori da mestruazioni (in alternativa, alcune rarissime volte, lo porto in bustine solubili)

Per organizzare al meglio la mia valigia, da qualche tempo uso il set di “organizzatori da valigia” che ho trovato su Amazon:

Per quanto riguarda il bagaglio da stiva, che ovviamente porto solo in caso di viaggi medio – lunghi, c’è un solo “must have” che non manca mai (o quasi) e che ho iniziato a portare con me da circa un anno o poco più! Si tratta di un asciugamano per i capelli: che ho trovato da decathlon ed ho comprato più per sfizio che per sicura comodità: mai sfizio fu più azzeccato. L’asciugamano è pensato apposta per “arrotolarci dentro” i capelli e si fissa con un bottone sulla nuca: personalmente lo adoro!
Asciugamano decathlon In valigia non occupa molto spazio e mi piace perché, per me, è infinitamente più comodo da usare rispetto agli asciugamani tradizionali. Devo ammettere che, però, ha due piccole pecche:
– per i capelli lunghi come i miei (in questo momento mi arrivano circa al gomito) non è comodo al 100%;
– è piuttosto fino, quindi “smette” di assorbire acqua in relativamente poco tempo.
Non è semplice da ripiegare esattamente come quando è in negozio, ma ho notato col tempo che ci sono tanti modi per riuscire a metterlo in valigia senza che vada ad occupare troppo spazio.
Quali sono, invece, i vostri must have in valigia, quelle cose a cui non rinunciate mai quando partite?
[la foto dell’asciugamano l’ho presa dal sito ufficiale decathlon.it. No, il post non è sponsorizzato da decathlon: semplicemente non riuscivo a fare una foto che riuscisse a soddisfarmi completamente e che mi permettesse di farvi capire bene come questo è fatto]

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento