Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

LONDRA: qualche curiosità

Con questo post vi riporto, man mano che le scopro, tutte le cose più carine di Londra ( a parte i musei che tutti conoscono e il resto delle cose “ovvie”).

LONDON SUMMER FESTIVAL: è simile alle bancarelle estive sul tevere, ma decisamente più bello. Ci sono giocolieri, spettacoli, giochi per bambini. Finisce l’11 settembre

THE SCOPE: fino al 4 settembre.  Si tratta di uno spazio all’aperto, dove fanno spettacoli gratuiti: alle 18 “giro del mondo in 80 giorni” e alle 20 “la madre” (si svolge in Russia, parla degli operai delle fabbriche che cominciano a scioperare)
DESIGN MUSEUM: il biglietto costa 10 sterline, il museo è piccolino… Ma merita veramente tanto. Insegna tante cose in veramente poco tempo: un viaggio attraverso gli oggetti del design che in realtà usciamo tutti i giorni.

TATE BRITAIN: è il museo dove potete ammirare l’arte della Gran Bretagna, dai secoli passati fino all’arte moderna. L’ingresso è gratuito, come nel 90% dei musei londinesi. Ora ci sono alcune esposizioni temporanee a pagamento

MERCATO DI PETTICOAT LANE: è un mercatino molto carino, non ci sono molti turisti, ma quasi esclusivamente la gente della zona. Ci trovate tante cose, alcune anche molto carine: qua ho trovato i cappellini “stile matrimonio inglese” ad un prezzo molto economico rispetto ad altri posti.

LA CITY: non ci sono musei ne edifici “antichi”. Ma i monumenti della city sono proprio i mega grattacieli che trovate qui. Ci sono anche negozi e posti dove mangiare, ma nella zona c’è vita solo dal lunedi al venerdi (cioè nei giorni in cui sono aperti gli uffici). Il fine settimana è sconsigliato girarci, non c’è veramente nessuno in giro. Se siete nella zona però fate un salto al Barbicane e al bar della borsa.

BAR DELLA BORSA DI LONDRA: molto carino ed è una buona occasione per prendersi qualcosa da bere immersi nella city!

CAMDEN TOWN: c’è un canale che passa per questa zona di Londra (si, quella del mercato…ma di questo vi parlerò più in là) e ci sono delle dighe per il controllo del livello dell’acqua. Può essere molto carino, soprattutto per i più piccoli fare una passeggiata lungo il canale e vedere le barche che passano la diga. Per quanto riguarda la parte del mercato vi consiglio di girare nella parte situata all’interno di quelle che una volta erano le stalle. Li potete trovare diversi banchetti di varie cucine tipiche, da particamente tutto il mondo. Se non sapete quale scegliere lasciatevi offrire gli assaggi che i ragazzi e le ragazze che stanno ai banchi offrono ai passanti.

MILLENNIUM BRIDGE: ponte del millennio. Costruito in modo diverso dal solito, se volete andare alla Tate gallery o ne siete appena usciti, fate una foto a questo ponte.

ZOO DI LONDRA: a mio avviso è caro (20.5 sterline per gli adulti), ma è sicuramente molto bello. Gli animali si possono vedere veramente da molto vicino, ci sono diversi bar e anche una giostra. I bambini ci si possono divertire veramente molto.

HAMPTON COURT:  un bel castello dove potete anche trovare le ricostruzioni della vita di una volta tramite attori in costume. Bello soprattutto per i bambini che volendo potranno poi perdersi all’interno del labirinto che si trova nel giardino.

COVENT GARDEN: mercato coperto, dove potete anche mangiare. Molto carino, ma anche molto affollato. Merita sicuramente una visita, anche se solo molto veloce.

LIBERTY: si tratta di un grande magazzino chic con la vistosa facciata a graticcio specializzato in tessuti, moda, tappeti e accessori rari. Le famose stampe Liberty sono riprodotte su taccuini, sciarpe, astucci per cosmetici e vengono anche vendute al metro.

FORTNUM&MASON:è l’antico emporio della regina a Londra. Fondato intorno al 1770 da un valletto del re Giorgio III, il cui nome era appunto Charles Fortnum, è diventato nel tempo uno dei magazzini più eleganti e ricchi del mondo. Qua trovate “il the ufficiale della regina”.Lasciatevi catturare dalle bellissime vetrine di Fortnum & Mason, che sono veramente delle opere d’arte. Oggi, oltre al the, ci potete trovare anche caffè, marmellate e biscotti.

PATTINARE SUL GHIACCIO: questo è per chi viene a Londra nel periodo di Natale. Da novembre verranno aperte diverse piste di pattinaggio sul ghiaccio (per chi è di Roma si tratta di piste tipo quella che viene montata all’auditorium parco della musica o a Castel Sant’angelo). Ne verranno messe sicuramente tre: Una al Museo di Storia Naturale (fermata metro South Kensington) una ad Hyde Park e l’altra alla Sommerset House (fermata metro temple).

CARNEVALE DI NOTTHING HILL: ultimo fine settimana di agosto. Mi hanno detto che è molto bello, ma anche molto pericoloso. Nel 2011 sono stati messi per le strade più poliziotti di quelli che c’erano durante gli scontri ad inizio agosto. Se volete andare (ormai il prossimo anno) vi consiglio quindi di stare veramente molto attenti)

GIORNALI E NOTIZIE DAL MONDO: se non volete comprare un quotidiano (inglese, italiano o di qualsiasi altro paese) avete un altro modo per sapere cosa accade nel mondo: mattina e sera potete trovare in metro due giornali gratuiti. La mattina potete trovare “metro”, solitamente davanti ai tornelli per accedere ai binari. Nel tardo pomeriggio (solitamente verso le 17) viene distribuito davanti all’entrata delle varie fermate metro un giornale chiamato “evening standard”. Sbrigatevi però a prenderli perchè si esauriscono presto.

LA MODA A LONDRA: girando per Londra si nota che, oltre a scarpe con tacchi vertiginosi, spesso e volentieri le donne portano le ballerine. Si vedono molto più spesso queste ultime delle prime. Perchè? presto detto: è una  moda dettata dal fatto che le portano Kate e Pippa!!

I BAGNI PUBBLICI: strano che parli di questo? si e no… Quante volte vi è capitato, in Italia, di stare in un museo o magari al parco e avere necessità di andare in bagno? bene, come erano i bagni, in che condizioni? A me, è capitato di trovarli almeno 9 volte su 10 in condizioni veramente pietose. Qui a Londra è tutto il contrario. Sono sempre pulitissimi (o quasi sempre.. diciamo 9 volte su 10 sono puliti. l’esatto contrario dell’Italia) sia che siano i bagni di un museo, che quelli di un parco pubblico, sia che si tratti della toilette pubblica
lungo le strade del centro città. Poi (parlando per le donne) può capitare che a pulire il bagno ci siano anche inservienti uomini e venite avvertite di questo con un cartello appeso alla prta d’entrata dei bagni.

LONDRA: INFORMAZIONI E CURIOSITA’ (PARTE II)

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento