Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Roma in due giorni

Parliamo un pò della mia città, Roma. Per essere breve ho deciso di usare il metodo di proporvi due tour della città, uno da fare in due giorni e il secondo da fare in tre.

GIORNO UNO
BASILICA SAN PIETRO-CRIPTA VATICANA-PIAZZA SAN PIETRO
.
Quando si viene a Roma non si può non visitare la Basilica di San Pietro. Direi di iniziare proprio dalla basilica (la più grande al Mondo la cui superficie totale supera i 15.000 metri quadrati): All’interno potete ammirare tante cose semplicemente bellissime: la Pietà di Michelangelo, il corpo esposto all’adorazione dei fedeli del Papa Giovanni XXIII, i magnifici mosaici opere di grandi artisti ed il baldacchino in bronzo, opera di Gian Lorenzo Bernini. Poi continuate con la visita della Cripta Vaticana: Oltre alla tomba di San Pietro, custodisce anche le tombe di numerosi Pontefici tra cui Giovanni Paolo II. La Cripta contiene anche opere d’arte provenienti dall’antica Basilica.Quindi concludete il vostro giro in Piazza San Pietro.

MUSEI VATICANI – CAPPELLA SISTINA – STANZE DI RAFFAELLO.
I Musei vaticani sono un patrimonio unico dell’umanità. La visita comprende le Gallerie dei Candelabri, degli Arazzi, delle Carte Geografiche, la Sala dell’Immacolata Concezione.Si prosegue nella celebre Scuola di Atene delle Stanze di Raffaello.La visita si conclude poi nella Cappella Sistina, uno dei più famosi tesori artistici della Città del Vaticano e del mondo, costruita tra il 1475 e il 1483, meravigliosa opera di Michelangelo Buonarroti.

COLOSSEO -FORO ROMANO-CAMPIDOGLIO -PIAZZA VENEZIA.
Il vero nome del Colosseo è Anfiteatro Flavio. Accanto ad esso, nella stessa piazza, si trovano l’Arco di Costantino del IV° secolo d.c. e l’Arco di Tito del I° secolo d.c.Passeggiate poi all’interno del Foro Romano. Arrivando sul Campidoglio, sede degli uffici del Sindaco, date uno sguardo alla piazza a forma trapezoidale disegnata da Michelangelo Buonarroti con i palazzi dei Conservatori e Nuovo che formano il famoso Museo Capitolino.Scendete quindi verso Piazza Venezia e arrivate davanti al Vittoriano, il più grande monumento d’Europa.

GIORNO DUE
FONTANA DI TREVI – PANTHEON – PIAZZA NAVONA
.
Partite da Fontana di Trevi, resa celebre dal film “La Dolce Vita” di Fellini. Fate poi tappa a Palazzo Chigi, sede del Governo d’Italia a Piazza Colonna, dove troviamo la Colonna dell’Imperatore Marco Aurelio.Montecitorio è la Camera dei Deputati, Palazzo Madama, sede del Senato formano il Parlamento della Repubblica Italiana.Proseguite poi col Pantheon, eretto dall’Imperatore Adriano nel II° secolo D.C. (la sua Cupola aperta è ancora oggi la più ampia del mondo). Concludete il tour con Piazza Navona, sorta sull’antico Stadio dell’Imperatore Domiziano, e dove potete ammirare la famosa Fontana dei 4 fiumi, capolavoro del Bernini.

Celio-Palatino-Campidoglio-Viminale-Quirinale-Aventino-Esquilino: i sette colli di Roma:
Per una vista completa e veloce di vari monumenti della città porteste, in alternativa fare un tour dei sette colli di Roma (possibilmente con un mezzo di locomozione in quanto la camminata sarebbe davvero infinita)

Celio – da qui si gode la veduta del Colosseo e la Scuola dei Gladiatori.

Palatino – Oggi è un area Archeologica enorme, durante l’impero Romano fu la residenza degli Imperatori.

Campidoglio – Il centro del Comune di Roma, dove si trova la famosa Piazza di Michelangelo.

Viminale – Con le Terme di Diocleziano, Piazza della Repubblica e l’area commerciale di Via Nazionale.

Quirinale – Dove si trova il Palazzo del Presidente della Repubblica, con più di 1000 stanze.

Aventino – L’area con la vista sul Circo Massimo, ispirazione del Film BEN HUR.

Esquilino – Sopra questo colle si trova la grande Basilica di Santa Maria Maggiore.

Se siete con i bambini vi lascio qualche dritta su cosa vedere con loro un un altro post dedicato

Se avete un giorno in più e lo volete dedicare ai dintorni della città, vi lascio alcune indicazioni in un post più dettagliato proprio sui dintorni di Roma

Vi lascio anche il link al post sulla nevicata del 4 febbraio 2012 a Roma

0 Commenti

Articoli correlati

Lascia un commento