Alla ricerca di qualcosa?

In Standard

Portogallo: qualche ora a Braga

Portogallo: qualche ora a Braga

Devo ammettere che, inizialmente, avevo pensato di non scrivere niente riguardo a Braga. Ecco perché ve ne parlo solo ora, a metà novembre.
Siamo partite dalla Stazione di São Bento, a Porto, appena prima di pranzo ed abbiamo pagato i biglietti 3,10 euro a persona a tratta (6,20 euro per andare e tornare). La stazione di Braga non è molto distante dal centro città, vi potete arrivare senza problemi con una camminata di 5 minuti.
Visitiamo, per prima cosa, la Cattedrale: bella, piena d’oro e con un immenso tesoro custodito al suo interno. Per visitare tesoro e cappella si paga un biglietto di 5 euro a testa per una visita guidata (unico modo per vederli). A noi ci ha accompagnate un ragazzo abbastanza giovane e che stava facendo un tirocinio. Ha fatto un po’ di fatica a spiegarci le cose, perché non parlava benissimo inglese, però abbiamo apprezzato lo sforzo (soprattutto visto che, a quanto pare, in Portogallo la conoscenza dell’inglese è abbastanza scarsa anche tra chi lavora a contatto col pubblico. Ve ne avevo parlato anche in un post dedicato alle mie impressioni post viaggio).La cattedrale di BragaPurtroppo all’interno non era possibile fare foto. A dir la verità nemmeno facendo “i furbi” e fotografando restando fuori: era tutto coperto in modo tale che per vedere dentro si dovesse entrare. La particolarità di questa cattedrale è che dall’esterno non si direbbe che è un edificio religioso. Noi avevamo pensato forse una specie di fortezza, anche se ci sembrava strano che si trovasse praticamente nel centro del paese! Abbiamo scoperto che la cattedrale era questa andando all’ufficio turistico che si trova in Praça da República, in un edificio dalla forma arrotondata che fa angolo con Avenida da Liberdade (utile passarci per prendere una cartina del centro città). L’avenida, molto bella, è in parte pedonale ed è qui che, da quello che ho notato, la gente viene a fare shopping (si trovano qui i negozi delle maggiori catene internazionali).Mosteiro do Bom JesusPrendiamo, proprio dall’avenida, l’autobus numero 2 (se non erro) che, per 1,65 euro a persona (a tratta) ci porta fino al Mosteiro do Bom Jesus do Monte. Il santuario potete raggiungerlo percorrendo una lunga e spettacolare scalinata lungo cui si trovano delle cappelle che ricordano la via crucis, fontane e decorazioni simboliche. Se non volete farvi la scalinata, abbastanza faticosa da fare in salita, c’è a disposizione una funicolare che per 2 euro vi porta fin su alla fine della scalinata che vi consiglio di fare almeno al ritorno: in discesa è meno ostica e merita di essere vista!
Mosteiro do Bom JesusArrivati in cima, devo ammettere che il monastero mi è sembrato come tanti altri edifici religiosi, ma alla fine, comunque, non era per niente male e mi sono pentita di non aver fatto foto, ma solo riprese! Mi ha colpito molto perché da fuori è davvero come tanti altri edifici religiosi (voi non trovate?) e soprattutto perché mi aspettavo che fosse (stra)pieno d’oro come tutti gli altri edifici religiosi portoghesi, ma così non è stato. Non che non ce ne sia eh, intendiamoci, però me ne aspettavo molto di più.
Mosteiro do Bom JesusComunque, la parte che ho trovato davvero molto bella è il giardino, rovinato solo dai chioschi e il ristorante che vi hanno costruito e dalla trasformazione in hotel (di lusso) dei palazzi adiacenti al monastero (da quello che ho capito si trattava di edifici dove alloggiavano i monaci). Vi sono molti anziani che vengono qua, con i mezzi, durante le ore più calde della giornata per farsi una passeggiata in un luogo fresco, così da non patire troppo l’arsura estiva. Li vedrete girare per il parco, magari con qualche amico, stare seduti sulle panchine a godersi un po’ d’ombra e poi, verso le 16/17 si incamminano per scendere la scalinata (o prendere la funicolare) ed andarsi a mettere in fila alla fermata dell’autobus per ritornare così a casa.
Mi piace sempre molto osservare le persone del luogo e questo è un luogo dove farlo mi è piaciuto ancora più del solito.
Finito il giro percorriamo la scalinata, riprendiamo l’autobus (ferma proprio lì davanti) e arrivate in stazione prendiamo il treno per tornare ad Oporto.
Braga è sicuramente una cittadina molto carina ed è stato un peccato averci passato solo poco tempo, ma volevamo fare tante cose e così il tempo per ogni cosa era davvero minimo. Consiglio assolutamente una visita a questa piccola città! Preparatevi, per la visita alla cattedrale, ad essere seguiti come se foste dei ladri, dagli addetti “alla sicurezza” che tengono d’occhio tutti perché il divieto di fare foto è ferreo!
Se volete vedere l’interno del monastero, vi lascio il video di questa mezza giornata

Vi ricordo, visto che sono ancora a Londra, che se volete seguire il mio viaggio potete seguirmi cliccando “mi piace” sulla Pagina Fan, seguendo i miei cinguettii suTwitter e le mie foto suInstagrame, in ultimo, potete seguirmi anche su Google+

2 Commenti

Articoli correlati

2 Comments

  1. Braga non la conoscevo proprio! Io userei la funicolare, come hai consigliato tu e poi ammirerei la scalinata in discesa 😀

  2. Ammiro molto le persone che, scendendo lungo la scalinata, ho incontrato mentre salivano correndo (forse perché io sarei stramazzata al suolo dopo la prima rampa, credo)! Non bisogna dimenticarsi, percorrendo la scalinata in discesa, di girarsi ogni tanto ad ammirarla.
    Secondo me mezza giornata a Braga durante un viaggio in Portogallo è una tappa da non mancare assolutamente, soprattutto se è un viaggio lungo

Rispondi a Camilla Areddia Cancella commento